Le impostazioni commerciali sono memorizzate nella scheda anagrafica in profili separati come CLIENTE e come FORNITORE, anche se si ritiene che il soggetto verrà utilizzato soltanto come cliente o come fornitore.
Cliccare su DETTAGLI COMMERCIALI.

Per prima cosa selezionare il profilo “CLIENTE” o “FORNITORE”.

Impostare la modalità di pagamento per mezzo della casella di selezione.

E’ possibile inserire una condizione di pagamento alternativa che verrà utilizzata automaticamente al superamento del valore imponibile indicato. I pulsanti a destra delle caselle di selezione permettono di gestire le modalità di pagamento.

E’ possibile indicare una ulteriore dilazione valida solo per questo nominativo, applicabile al superamento dell’imponibile indicato.

Sono disponibili 4 periodi di eccezione dei pagamenti, utilizzati tipicamente per i mesi di agosto e dicembre.

Il calcolo delle scadenze di un documento segue i seguenti criteri:

  1. Selezione della modalità di pagamento primaria o alternativa
  2. Calcolo delle scadenze in base alle clausole del pagamento
  3. Eventuale allineamento delle date a fine mese
  4. Eventuale calcolo della ulteriore dilazione
  5. Valutazione dello spostamento delle scadenze in base ai periodi di eccezione.

E’ possibile impostare una condizione di esenzione Iva in base ad una “lettera di esenzione” e archiviata, oppure inserendo direttamente un codice Iva di esenzione. Nel primo caso l’esenzione avrà un periodo di inizio e termine, nel secondo sarà considerata permanente. Inserendo una condizione archiviata è possibile stampare sulla fattura un testo specifico per la dichiarazione di esenzione.